Scopri come i 4 sensori del laser scanner FARO sono gli alleati N°1 per la perfetta registrazione cloud to cloud senza l'intervento dell'operatore

15/10/20 16.15 / da Sara Massafra

 

cloud_to_cloud_funziona_?

Oggi giorno si sente spesso parlare di registrazione delle nuvole di punti attraverso la funzione definita CLOUD TO CLOUD.

Molto spesso, passa anche l’informazione che questa tecnica definita “moderna”  risolve tutti i problemi, ovvero l’operatore schiaccia un pulsante e il software di registrazione miracolosamente mette insieme le scansioni.

In parte è vero ma perché questo funzioni bene devi tenere a mente queste 2 semplici regole.

Innanzi tutto devi progettare gli spostamenti in campagna!!

Questo significa che devi fare tante acquisizioni non tanto per definire le geometrie ma per permettere al software di fare il calcolo e allineare tutte le occupazioni eseguite.

Tanto per intenderci...

Se stai facendo l'interno di un fabbricato dovrai fare le scansioni all'interno di ogni stanza e a cavallo delle porte.

E' chiaro che quelle fatte sulle porte non ti servono per descrivere la geometria ma per permettere al software di unire nel modo corretto la posizione delle stanze.

E qui si lega l'altra regola....

Tra un' occupazione e l'altra devi avere dati sovrapposti per il 70%

Detto così sembra semplice il discorso ma in realtà finito il rilievo non hai ancora iniziato il lavoro vero e proprio.

Infatti 

ti aspetta una perdita di tempo disumana via software perché prima di avviare il processo cloud to cloud devi orientare manualmente in modo grossolano tutte le scansioni acquisite.

Riassumendo quanto detto fino adesso il risultato è:

sei molto veloce in campagna ma in ufficio perdi un sacco di tempo per l'allineamento!!....

Se sei stato accorto a seguire le 2 semplici regole la registrazione va a buon fine senza problemi, altrimenti dovrai intervenire manualmente....

Arrivati a questo punto, credo di averti fatto vedere entrambe le facce della medaglia di questa tecnica di allineamento tanto amata dai venditori.

Sì perché loro te la vendono come sostituta del tuo lavoro e quindi tu non devi impegnarti in nulla!

Ora....

voglio darti una luce di speranza, perché anche se ti ho descritto il bello e il brutto, l'essere umano tendenzialmente si sofferma più sull'aspetto negativo!

 

Esistono laser scanner che aiutano il processo Cloud to Cloud!

 

Sembra banale....ma il laser scanner che utilizzi fa la differenza!!!

Devi sapere che il laser scanner FARO ha dei sensori al suo interno che aiutano la registrazione automatica delle scansioni!!!

nello specifico sono:

  • altimetro;
  • inclinometro;
  • bussola;
  • gps.

A livello operativo in campagna non cambia nulla....pianificazione degli spostamenti e sovrapposizione del 70%.

Ma.....

Grazie all'utilizzo di questi sensori il software di gestione FARO-SCENE è in grado di orientare le scansioni nella fase d'importazione ed eseguire contestualmente la registrazione fine!

Sembra un processo scontato ma per tutto quello che ti ho descritto prima non lo è assolutamente e a breve ti spiego il perché...

Altri hardware presenti sul mercato non hanno questi sensori e ribadisco che il lavoro che ti aspetta da fare via software è disumano....soprattutto se devi allineare centinaia di scansioni.

Infatti

Tutte le scansioni  acquisite, senza sensori,vengono posizionate sulle coordinate 0,0,0.

Questo per te si traduce in un'enorme perdita del TUO tempo perché dovresti manualmente orientare in modo grossolano tutte le scansioni e solo dopo applicare il calcolo cloud to cloud.

Eccoti spiegato perché sei molto veloce in campagna ma in ufficio azzeri il tempo guadagnato nel fare il rilievo.

Con FARO invece a livello operativo hardware non cambi una virgola mentre a livello software è il caso di dire che fa tutto lui!

Per scoprire i prezzi laser scanner FARO, scarica gratis la guida. Clicca qui sotto per ricevere subito il PDF da leggere quando vuoi.

New Call-to-action

Categorie: Campi di applicazione del Laser Scanner, Progettazione, Laser Scanner

Sara Massafra

Scritto da Sara Massafra

La mia prima esperienza laser scanner risale al 2008 quando per una società di Firenze ho fatto il rilievo laser scanner delle mura storiche di Valletta (Malta). La mia presenza era solo di supporto al responsabile del rilievo ma è stata un’avventura fondamentale….è stata la base della mia conoscenza laser scanner! Da lì in poi sono seguite altre esperienze sia in Italia che all’estero. Dal 2008 a Marzo 2020 ho collaborato come consulenza tecnica con Topcon Positioning Italy per la parte pre e post vendita. Ora mi occupo di vendita e formazione esclusivamente per droni e laser scanner per conto di MICROGEO S.r.l.

New Call-to-action
Scopri se il Laser Scanner è adatto alla tua azienda. Parla con l’esperto

Iscriviti al nostro blog

Ultimi Post