Leggi ora 2 caratteristiche fondamentali a confronto nei Laser Scanner

08/01/21 17.00 / da Leonardo Massafra

Laser-Scanner-velocità_di_acquisizione-e-densita-di-punti-a-confronto

Tutti gli strumenti topografici nascono con caratteristiche diverse, molte volte per applicazioni diverse e questo accade anche per i Laser Scanner.

Tuttavia possiedono delle caratteristiche in comune, ovvero tutti laser scanner:

  • ruotano con una certa velocità la quale viene misurata in migliaio di punti al secondo,
  • riescono ad acquisire una determinata densità di punti ad una certa distanza

Se prendiamo come esempio le automobili,

esistono macchine che corrono di più e altre che corrono di meno...

Anche per i laser scanner il principio è lo stesso!

Ci sono scanner che ruotano sull’asse orizzontale più velocemente e altri più lentamente.

Inoltre …

… il principio di misurazione di un laser scanner è praticamente identico ad una stazione totale, ovvero misura angoli e distanze.

Questo significa che il laser scanner è uno strumento polare, pertanto ho la necessità di definire la densità del dato, definisco quanto dato voglio acquisire.

Ci sono laser scanner che hanno una densità maggiore di acquisizione e altri che hanno una densità minore.

Ora prendiamo queste 2 caratteristiche comune a tutti i laser scanner :

  • Velocità di acquisizione
  • Risoluzione minima di scansione (densità di punti)

Prendiamo le informazioni dalle schede o dai manuali degli strumenti, ho preso come termine di paragone gli scanner più compatti sul mercato, e li mettiamo a confronto sotto forma di grafico.

Informazioni che prima ti riepilogo in questa tabella, così ti evito di andare a cercarteli

Faro-Laser-Scanner-tabella-velocitaà-di-acquisizione

Ok, ora proviamo a mettere queste informazioni in un sistema di assi cartesiani e cerchiamo di capire la soluzione più performante.

Mettiamo sull’asse delle X la risoluzione di scansione e sull’asse delle Y la velocità di acquisizione.

Confronto Velocità di acquisizione_e risoluzione minima

Guardando la tabella e il grafico, sicuramente ti starai chiesto perché ho inserito un asterisco allo scanner RTC 360

Te lo dimostro subito …

A pagina 38 del manuale dell’RTC360 trovi uno schema interessante, ovvero quando lo scanner viene impostato alla risoluzione minima si dimezza la distanza.

manuale RTC 360

Ora cerchiamo di tradurre nei rilievi quotidiani l’importanza di risoluzione e la velocità di acquisizione.

Rispondi a questa domanda:

Quali sono i casi in cui ti serve spingere lo scanner alla massima risoluzione?

  • Quando hai un oggetto lontano da rilevare o molto alto
  • Quando hai una geometria complessa e ti servono molti punti per definirla

Come detto in precedenza il laser scanner è uno strumento polare, pertanto la regola da tenere a mente è la seguente:

Maggiori sono le distanze da rilevare, maggiore deve essere la risoluzione di acquisizione.

Ora analizzando con attenzione il grafico cartesiano visto in precedenza e inseriamo i numeri, che come sappiamo non mentono mai, ….

… quali considerazioni possiamo trarre ?

Faro-Laser-Scanner-tabella-velocitaà-di-acquisizione-a-confronto

Faro S150+ nei confronti dell’ RTC 360 ha:

  • Il doppio dei punti,
  • la stessa velocità di acquisizione,
  • il doppio della distanza alla minima risoluzione di scansione

 Faro S150+ nei confronti di Trimble X7 :

  • ha poco meno del triplo dei punti
  • è 4 volte più veloce

 Faro S150+ nei confronti del BLK 360 :

  • ha poco più del triplo dei punti
  • è 5,5 volte più veloce

 Faro S70 nei confronti dell’RTC360 ha:

  • il doppio dei punti
  • la metà della velocità di acquisizione
  • la stessa distanza

 Faro S70 nei confronti di Trimble X7:

  • ha poco meno del triplo dei punti
  • è il doppio più veloce

 Faro S70 nei confronti del BLK360:

  • ha poco più del triplo dei punti
  • è 2,7 volte più veloce

Per scoprire i prezzi laser scanner FARO, scarica gratis la guida. Clicca qui sotto per ricevere subito il PDF da leggere quando vuoi.

New Call-to-action

Categorie: Tempi di rilievo, Progettazione, Laser Scanner

Leonardo Massafra

Scritto da Leonardo Massafra

Il mio primo corso di formazione è stato presso il mio collegio di appartenenza dove il relatore è stato il Geom. Vittorio Grassi il miglior professionista nel campo del GPS. Da qui nasce una profonda amicizia, che mi ha portato ad affiancarlo nei sui corsi in giro per l’Italia parlando di Topografia Applicata a 360°. Sono stato per AGIT (Associazione Geometri Italiana Topografi) Tutor dei corsi organizzati presso i Collegi dei geometri. Nell’anno accademico 2006 – 2007 ho partecipato al corso universitario “ Tecniche di posizionamento Satellitare” presso l’Università Carlo Bo di Urbino. Presso la stessa università ho seguito il laboratorio di Topografia per conto della Prof. Laura Baratin. Per conto di Laura e Vittorio sono stato beta-reader del loro libro “ TOPOGRAFIA” edito da Pitagora. A seguito di questa collaborazioni sono nate delle opportunità professionali che mi hanno portato a svolgere rilievi topografici di precisione in Italia e all’estero. Dal 2008 a marzo 2020 ho collaborato come consulente tecnico per Topcon Positioning Italy per la parte pre e post vendita. Ora mi occupo esclusivamente di droni e laser scanner per MICROGEO S.r.l.

New Call-to-action
Scopri se il Laser Scanner è adatto alla tua azienda. Parla con l’esperto

Iscriviti al nostro blog

Ultimi Post