Progettazione BIM, cos'è e a cosa serve

20/09/18 9.34 / da Leonardo Massafra

BIM COS'E' E A COSA SERVE

Viviamo in una società sempre più dominata dalla tecnologia e dagli automatismi. Forse fin troppo,si potrebbe pensare, però è un dato di fatto!!

Non possiamo farci nulla, anzi è doveroso adeguarsi per non essere esclusi da un mercato che non guarda in faccia a nessuno.

Anche il mondo delle costruzioni, tipicamente un settore lento ad adottare i cambiamenti, è ad un punto di svolta epocale.

Qual'è il futuro (ormai presente) dell' architettura delle costruzioni?...è la Digitalizzazione

 

Il BIM è il futuro della Progettazione

Parlare di progetti realizzati in BIM non significa creare semplici rappresentazioni di edifici in 3D.

Progettare in BIM significa ottenere modelli :

  • informativi
  • dinamici
  • interdisciplinari

condivisi ed in continua evoluzione, che contengono dati sulla:

  • Geometria
  • Proprietà dei materiali
  • Struttura Portante
  • Impianti
  • Prestazioni Energetiche
  • Organizzazione del Cantiere
  • Operazioni di Manutenzione
  • Gestione dell' Edificio
  • Costi
  • Ciclo di Vita
  • Demolizione
  • Dismissione

E' altresì possibile estrarre in automatico diversi documenti quali:

  • Distinte dei materiali
  • Computi Metrici
  • Tabelle delle fasi di Cantiere

La premessa di base del BIM è la collaborazione tra le diverse figure interessate nelle varie fasi del ciclo di vita di una struttura:

  • Architetti
  • Ingegneri
  • Geometri
  • Costruttori
  • Clienti

La stragrande maggioranza degli studi professionali di progettazione è ancora legato alla progettazione in 2D

Con il BIM serve un cambio di PROSPETTIVA e METODOLOGIA.

Il fine è quello di aumentare le produttività e l'efficienza, di ridurre i costi nelle fasi di progettazione e di costruzione ed agevolare la gestione e la manutenzione dopo la costruzione

La progettazione BIM prevede la raccolta di informazioni in un database che diventa l'anima del BIM stesso, questo consente ad ogni attore del processo costruttivo di aggiungere e modificare in tempo reale qualsiasi informazione.

Va da sé, che la tecnologia BIM applicata all'intero ciclo di vita di una costruzione genera una notevole quantità di dati e informazioni da gestire.

Di conseguenza è necessario prevedere una struttura organizzativa dove sono ben definiti i ruoli di ogni attore del processo, ecco quindi che vengono a formarsi delle nuove figure professionali con specifiche competenze:

  • BIM Specialist
  • BIM Coordinator
  • BIM Manager

BIM Specialist

E' in grado di utilizzare i software per la realizzazione di un progetto BIM, ha il ruolo di "modellatore delle informazioni"

BIM Coordinator

E' in grado di gestire e coordinare il lavoro su una o più discipline specifiche nell'ambito del progetto

BIM Manager

E' in grado di gestire e coordinare progetti BIM multidisciplinari. E' il responsabile della gestione e del coordinamento delle informazioni per i fornitori coinvolti nei servizi di progettazione, realizzazione e gestione dell'opera.

 

E' noto che durante il processo di costruzione di un'opera, i costi aumentano a causa di errori di progettazione, e di scarso controllo tra il progetto ed il costruito.

Ecco quindi che utilizzare il Laser Scanner per generare una nuvola di punti come base di progettazione BIM, è doveroso per catturare la realtà e procedere ad una progettazione molto più accurata.

 

Per scoprire come funziona il Laser Scanner, scarica gratis la guida. Clicca qui sotto per ricevere subito il PDF da leggere quando vuoi.

 scarica la guida gratuita sul laser scanner

Categorie: Tempi di rilievo, Progettazione, Laser Scanner

Leonardo Massafra

Scritto da Leonardo Massafra

Il mio primo corso di formazione è stato presso il mio collegio di appartenenza dove il relatore è stato il Geom. Vittorio Grassi il miglior professionista nel campo del GPS. Da qui nasce una profonda amicizia, che mi ha portato ad affiancarlo nei sui corsi in giro per l’Italia parlando di Topografia Applicata a 360°. Sono stato per AGIT (Associazione Geometri Italiana Topografi) Tutor dei corsi organizzati presso i Collegi dei geometri. Nell’anno accademico 2006 – 2007 ho partecipato al corso universitario “ Tecniche di posizionamento Satellitare” presso l’Università Carlo Bo di Urbino. Presso la stessa università ho seguito il laboratorio di Topografia per conto della Prof. Laura Baratin. Per conto di Laura e Vittorio sono stato beta-reader del loro libro “ TOPOGRAFIA” edito da Pitagora. A seguito di questa collaborazioni sono nate delle opportunità professionali che mi hanno portato a svolgere rilievi topografici di precisione in Italia e all’estero. Dal 2008 ad oggi collaboro come consulente tecnico con la società Topcon Positioning Italy per la parte pre e post vendita.

scarica la guida gratuita ai prezzi laser scanner
Scopri se il Laser Scanner è adatto alla tua azienda. Parla con l’esperto

Iscriviti al nostro blog

Ultimi Post