Dove metto le Palle???

27/03/19 18.06 / da Leonardo Massafra

Laser_Scanner_GLS_2000

 

Ecco un caso studio dove le tecniche di registrazione dei dati laser scanner come le sfere, target, o il cloud to cloud soffrono.

Se sei un Topografo, o quanto meno di occupi di rilievi ti sarà sicuramente capitato di dover rilevare lo stato di fatto di una porzione di territorio, a traffico aperto, per lo studio di una nuova viabilità!

Bene! In casi come questo solitamente ti viene richiesto di rilevare:

  • sede stradale esistente;
  • segnaletica orizzontale e verticale;
  • accessi carrai e pedonali;
  • fabbricati prospicenti alla strada;
  • pozzetti e caditoie;
  • marciapiedi;
  • creazione del piano quotato dell'area racchiusa dalle strade esistenti;
  • ecc....

Ringrazio il Geom. Roberto Colombo di Caldiero (VR) che mi ha concesso di pubblicare questo suo lavoro e che io e Sara abbiamo dato supporto.

Ecco evidenziata in rosso l’area oggetto d’intervento, sono circa 18.000 mq da rilevare

area di intervento

 

Ecco alcune immagini per farti capire al meglio di cosa sto parlando!

 

gls2000

strada_04

topcon_gls_2000

Da queste immagini è evidente la difficoltà di posizionare i Target o le Sfere per i seguenti motivi:

  • non si ha la possibilità di posizionare i target, a meno che non vengano predisposti sopra a dei treppiedi! In questo caso dovresti usare almeno 3 treppiedi, oltre lo scanner, da spostare ogni volta! Mettendoli oltretutto vicini, circa 20 m, per permettere poi al software di riconoscere la matrice del target.
  • Per le sfere la stessa identica cosa, se non peggio, perché molto probabilmente le metteresti per terra, con un duplice svantaggio.

Il primo: sarebbero predisposte tutte sullo stesso piano quindi otterresti una geometria per nulla 3D, mentre tu stai acquisendo nuvole di punti dove per unirle sono necessarie geometrie fortemente 3D.

Il secondo: con ogni probabilità a causa del traffico presente, con il passaggio dei mezzi, anche pesanti, si rovescerebbero.

 

 

Ecco a cosa mi riferisco:

traget_su_treppiedetarget_e_sfere

Guarda con attenzione l’immagine all'inizio, quella con la macchina nera, praticamente non c’è molto posto per muoversi lungo la strada, quindi di fatto molto pericolosa.

E lì.... dove li posizioni i Target e le sfere??

 E la registrazione in Cloud to Cloud come la gestiamo??

Sarebbe un suicidio, ecco il perché :

  • dovresti fare un numero esorbitante di scansioni per avere almeno una sovrapposizione del 70% tra una scansione ed un’altra;
  • dovresti pulire tutte le nuvole per eliminare le interferenze quali alberi e mezzi che ti passano davanti ogni 10 secondi, te ne puoi rendere conto semplicemente guardando le immagini

Quindi ti starai chiedendo:

 "Esiste una tecnica di utilizzo Laser Scanner per espletare questa tipologia di rilievi?"

La risposta è Si e si chiama: Laser Scanner in avanzamento topografico senza target!!! 

Lo so, avrai sbarrato gli occhi e molto probabilmente ti starai chiedendo se sono impazzito.

Non sono impazzito, e più che mai in queste situazioni, apprezzi quanto il Laser Scanner Topcon GLS2000 fa la differenza!

Infatti fa tutto ciò che fanno gli scanner sul mercato, in più mi permette di utilizzare lo scanner come una stazione totale.

Si hai capito bene, proprio come una stazione totale, cioè effettua la poligonale topografica.

Di solito cosa usi per fare una poligonale??

 Usi una stazione totale, 2 treppiedi per il centramento forzato se vuoi fare le cose per benino, ed un prisma?

 E con lo scanner?

Le stessa attrezzatura di prima, sostituisci però la stazione totale con il laser scanner ed il gioco è fatto!!!

Lascia che ti spieghi il flusso di lavoro...

 

  • con il GPS ho posizionato alcuni chiodi per inquadrare il rilievo e fissare il mio sistema di riferimento;
  • Ho caricato all'interno del Laser Scanner le coordinate GPS;
  • Ho utilizzato il Laser Scanner Topcon GLS2000 proprio come una stazione totale, ovvero il alcuni casi mi sono posizionato su chiodo e ne ho usato un altro per orientarmi, in altri casi ho fatto l’intersezione su punti di coordinate note; 

Qual è il vero vantaggio di tutto questo?

  • Controllo degli errori direttamente in campagna;
  • Non mi servono assolutamente i target o le sfere, e tanto meno il cloud to cloud perché operando in questo modo le scansioni sono già allineate tra di loro;
  • Zero lavoro in ufficio per registrare le scansioni! Importo semplicemente le nuvole all’interno del software Topcon Magnet Collage e il risultato è subito pronto per poter iniziare ad estrapolare le informazioni che mi servono per redigere una tavola topografica.

Ora guarda queste immagini e verifica tu stesso:

 GLS2000_batte_prisma

GLS2000_rileva_target

GLS2000_controllo_scarti

a me sembra proprio di vedere il Laser Scanner Topcon GLS2000 che rileva un Prisma e mi fa veder gli scarti, quindi una poligonale a tutti gli effetti.

Qui invece....cosa vedi di "Strano"?

 

Laser Scanner e Stazione totale

A me sembra di vedere sempre un Laser Scanner accoppiato alla Stazione Totale che utilizzo per rilevare i target dello scanner.

A me non sembra proprio la stessa cosa!....e a te?

Ma la vera magia di questo metodo avviene all’interno del software Topcon Magnet Collage, quando importo le scansioni e mi trovo le nuvole di punti perfettamente già allineate.

Guarda questo breve video e verifica tu stesso….

Ed infine ecco la tavola topografica dopo aver picchettato i punti in Magnet Collage ed esportato il file in formato dxf.

tavola_topografica

dettaglio_topografia

Per scoprire i prezzi laser scanner, scarica gratis la guida. Clicca qui sotto per ricevere subito il PDF da leggere quando vuoi.

scarica la guida gratuita ai prezzi laser scanner

Categorie: Tempi di rilievo, Progettazione, Laser Scanner

Leonardo Massafra

Scritto da Leonardo Massafra

Il mio primo corso di formazione è stato presso il mio collegio di appartenenza dove il relatore è stato il Geom. Vittorio Grassi il miglior professionista nel campo del GPS. Da qui nasce una profonda amicizia, che mi ha portato ad affiancarlo nei sui corsi in giro per l’Italia parlando di Topografia Applicata a 360°. Sono stato per AGIT (Associazione Geometri Italiana Topografi) Tutor dei corsi organizzati presso i Collegi dei geometri. Nell’anno accademico 2006 – 2007 ho partecipato al corso universitario “ Tecniche di posizionamento Satellitare” presso l’Università Carlo Bo di Urbino. Presso la stessa università ho seguito il laboratorio di Topografia per conto della Prof. Laura Baratin. Per conto di Laura e Vittorio sono stato beta-reader del loro libro “ TOPOGRAFIA” edito da Pitagora. A seguito di questa collaborazioni sono nate delle opportunità professionali che mi hanno portato a svolgere rilievi topografici di precisione in Italia e all’estero. Dal 2008 ad oggi collaboro come consulente tecnico con la società Topcon Positioning Italy per la parte pre e post vendita.

scarica la guida gratuita ai prezzi laser scanner
Scopri se il Laser Scanner è adatto alla tua azienda. Parla con l’esperto

Iscriviti al nostro blog

Ultimi Post